FORUM Associazione A.M.C. - Leggi argomento - Mini-ARK nuova tecnica sperimentale!!??

 




Rispondi all’argomento  [ 37 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Mini-ARK nuova tecnica sperimentale!!?? 
Autore Messaggio
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: martedì 18 gennaio 2005, 1:37
Messaggi: 81
Messaggio Mini-ARK nuova tecnica sperimentale!!??
Gentile "Admin",mentre La ringrazio per aver concesso :D un topic alla tecnica da me ideata :idea: e praticata da oltre 20 anni :la ARK-mini-ARK,La invito gentilmente a togliere la parola "Sperimentale" alla mia tecnica visto che la pratico con notevole successo da oltre 20 anni su migliaia di occhi di pazienti che vengono , oggi , da tutto il mondo.
La ringrazio anticipatamente :D
Prof.Massimo Lombardi


domenica 30 gennaio 2005, 23:57
Profilo
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2005, 15:06
Messaggi: 2109
Località: Napoli
Messaggio 
Probabilmente non riesco a cogliere la sottile differenza tra i termini in uso.
Se non è sperimentale.. dovrebbe essere "ufficiale"

Se è "Ufficiale" non ho ancora ben capito perchè non posso andare in un Ospedale attrezzato e uscirmene con gli occhi nuovi (come attualmente succede per i trapianti) senza essere costretto a lavorare 2 mesi per occhio.

Se non è "ufficiale", e nemmeno "sperimentale" allora mi aiuti lei a trovare una forma corretta per definire la MiniARK.


lunedì 31 gennaio 2005, 10:44
Profilo
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: martedì 18 gennaio 2005, 1:37
Messaggi: 81
Messaggio MIni-ARK
Caro Scaistar :D in un certo senso hai ragione,in quanto a definizioni,nella sostanza si potrebbe definire una tecnica "osteggiata",forse perche', come puoi immagginare,qualcuno importante dell'establishment ufficiale ci si e' bruciato le mani tentando di emularmi.
Non ho quindi colpa se pur avendola correttamente presentata a suo tempo in congressi internazionali e nelle sedi piu' opportune,i miei colleghi l'hanno voluta deliberatamente "snobbare".
E' sempre la solita storia della fiaba di Esopo sulla "Volpe e l'Uva".
Se mi contatterai telefonicamente ti potro fornire particolari verificabili,ma che non ritengo opportuno pubblicare nel Forum.
Ti informo comunque"mutatis mutandis"(che non significa "dopo essersi cambiati la maglieria intima" :D ) --Spero accettiate un po di spirito ognitanto! :lol: --Che il motore ad Idrogeno e' stato inventato alla fine della seconda Guerra Mondiale,il suo scopritore assassinato,negli anni 60 fecero anche dei razzi postali in Italia(quindi gia' funzionava),ma ne tu ne tantomeno Io ne' vedremo mai l'uso diffuso,prova a domandarti perche?
Questo ed altro ci potremo chiarire quando vorrai, :D :shock:
Prof.Massimo Lombardi


lunedì 31 gennaio 2005, 11:49
Profilo
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2005, 15:06
Messaggi: 2109
Località: Napoli
Messaggio 
Beh... alla fine non mi ha detto come dovrebbe essere "definita correttamente" 8)

Quanto alle teorie..
le consiglio l'articolo pubblicato su FOCUS di questo mese..
"Le tecnologie che no ci danno" (sono disponibili ma non ci arrivano sul mercato)
L'auto elettrica, telefono via internet...


Prof. non ha mai pensato di organizzare uno show con Beppe Grillo?
:twisted:


lunedì 31 gennaio 2005, 13:05
Profilo
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: martedì 18 gennaio 2005, 1:37
Messaggi: 81
Messaggio Beppe Grillo
:D Caro Scaistar potrebbe essere una buona idea,se lo conoscessi!
Ovviamente scherzo!
Ad ognuno il Suo posto a Lui ,sempre molto bravo e "graffiante",il palcoscenico ,a me la sala operatoria,piu' piccola e meno affollata,ma ci sono ormai talmente abituato che non mi saprei vedere altrove.
E' li che preferisco costruire giorno dopo giorno la mia contestazione all'attuale sistema,rendendo felici e liberi dalla schiavitu' della malattia piu' pazienti possibili,esempio concreto e tangibile della bonta' della mia tecnica alternativa alle cosiddette "tecniche ufficialmente riconosciute",ma che creano solo infelicita' e complicazioni.
A presto Prof.Massimo Lombardi


martedì 1 febbraio 2005, 1:39
Profilo
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 25 gennaio 2005, 17:04
Messaggi: 2163
Messaggio 
carissimo prof lombardi, sia così gentile da chiarirci questo dubbio:
una delle più forti contestazioni che si muovono alla sua tecnica consiste nel fatto che, se malauguratamente si dovesse approdare ad una cheratoplastica, questa ne sarebbe negativamente influenzata sia in termini di riuscita che di risultati visivi.
per favore ci illustri la sua opinione visto che questo è sicuramente l'aspetto più inquietante per noi pazienti.
grazie


martedì 1 febbraio 2005, 11:39
Profilo
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: martedì 18 gennaio 2005, 1:37
Messaggi: 81
Messaggio Risposta su mini-ARK e compatibilita' con i trapianti
:D Gentile PA36 in effetti l'unico motivo del perche' mi sono convinto ad un certo punto di passare dalla ARK alla mini-ARK e' stato propio per le "assurde" critiche sulla presunta difficolta',o peggio impossibilita' di un trapianto dopo ARK. :oops:
Io sono l'unico cittadino straniero,per quanto mi consta,ad aver conseguito il brevetto del "Trapianto di cornea ed impianto di cheratoprotesi"rilasciato dall'allora ministero della Sanita' Sovietico,che non concedeva,ti assicuro,tanto facilmente questi attestati se non dopo severi e duri "Trainings",questo per dirti che anch'io so fare ,e bene,i trapianti,solo che cerco di evitarlo"ai limiti del possibile"per i miei pazienti.
All'epoca a Mosca si operavano di varie patologie circa 450 occhi al giorno :shock: presso l'istituto diretto dal Prof.Fyodorov e dove ho avuto la fortuna e l'onore di poter studiare ed imparare.
Ho eseguito Io stesso tantissimi interventi di trapianto,sia su occhi non operati che operati di RK,cioe' cheratotomia simmetrica della cornea per correggere la miopia e che avevano poi avuto o incidenti(lavoro,auto etc.)
o fatti infettivi e quindi bisognava necessariamente trapiantare,non ho mai avuto ne Io ne i miei colleghi russi alcuna difficolta' nell'eseguire un corretto trapianto in occhi che avessero avuto,quindi, precedente terapia incisionale. :roll:
Comunque per non sentire piu' le assurde critiche dei miei colleghi :?: :!: ,ho accettato la sfida ed ho ridotto la tecnica a soli 7,5 mm di diametro centrale operato(meraviglia delle meraviglie ha continuato a funzionare :idea: pur con soli 1,5 mm di incisione saputa porre nel posto giusto! :lol: ),siccome i trapianti moderni hanno un diametro maggiore normalmente dagli 8 ai 9,5 mm di diametro,mi dovete spiegare Voi che cosa "ci azzecca" il mio intervento nel creare "ipotetiche quanto impossibili,complicazioni",se ancora la geometria e' una scienza esatta,o no!?
Spero di conoscerti presto agli incontri di Roma e di Milano. :D
Buona Notte Prof.Massimo Lombardi


domenica 6 febbraio 2005, 3:32
Profilo
Fondatore AMC
Fondatore AMC
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 31 gennaio 2005, 13:28
Messaggi: 970
Località: malcesine (Verona)
Messaggio 
Cita:
Ha aggiunto inoltre che lui personalmente ha trapiantato in persone che furono sottoposte ad ARK e che l'intervento é molto complicato in quanto é necessario come prima cosa suturare tutti i tagli effettuati con tale tecnica e c'é comunque il rischio che si "aprano" durante l'operazione.

questa citazione è presa dal topic l'ultima visita.
onestamente non ho capito bene le motivazioni di questo occulista,
puo farci il piacere di spiegarcele,
per quello che riguarda l'agente patogeno
mi potrebbe dare qualche spiegazione.
1 esami per individuarlo (sono invasivi o no)
2 sistemi per eliminarlo (sono invasivi o no)
3 tempi per l'eliminazione, in cosa consiste e data la distanza che molti di noi hanno con il suo centro (roma e Milano) se è una cura che in buona parte si può fare a casa o se servono varie sedute nei suoi centri.
4 a parte il fatto che ancora nessuno (come dice lei) le attribuisce la scoperta dell'agente patogeno sono stati fatti commenti (nell'ambiente medico) sul tipo di cura da lei scoperto per eliminarlo?.
(tipo fa più male che bene etc etc.)

grazie per il suo tempo
saluti max


domenica 6 febbraio 2005, 11:32
Profilo
Nuovo iscritto

Iscritto il: sabato 5 febbraio 2005, 15:31
Messaggi: 7
Messaggio 
Io vorrei aggiungere un 'altra domanda:
se l'agente patogeno fosse la principale causa del cheratocono, non sarebbe possibile eseguire solamente la terapia per eliminarlo in pazienti che sono ai primi stadi della malattia o che comunque non sono ancora cosí avanzati, per cui il visus attuale potrebbero farselo bastare per il resto della vita? (Sarebbe un successo a mio avviso poter arrestare sul nascere la patologia senza dover ricorrere a nessun tipo di chirurgia, nemmeno a quella relativamente meno invasiva della mini-ark).
E un'altra cosa ancora: se questo agente patogeno é stato individuato e si hanno prove certe che sia il responsabile del kc e che alla sua eliminazione la degenerazione si arresta, perché questi studi non sono stati pubblicati sulle riviste "indicizzate" riconosciute dal cosiddetto "establishment"? Credo, che sebbene costoro cerchino di osteggiare il prof. Lombardi, dovrebbero comunque arrendersi davanti all'evidenza dei fatti...no?
BTW esiste una "foto" di questo parassita? Vorrei vedere che "faccia" ha 'sto maledetto che ci sta rovinando la vi(s)ta!
Confidando in una risposta del gentilissimo prof. vi saluto.

Goliath

_________________
"...digging through the graves of giants words flies to me..."


domenica 6 febbraio 2005, 13:51
Profilo
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: martedì 18 gennaio 2005, 1:37
Messaggi: 81
Messaggio Agente Patogeno e sue modalita di individuazione e cura
:D :D Cari Max e Goliath rispondo ai Vs. quesiti.
1)Gli esami per individuare l'Agente Patogeno non sono minimamente invasivi occorrono 2 ore circa di visita effettuata su mani e piedi con apparecchiature bioelettroniche capaci di relazionarsi con il Vs.corpo ed attraverso un sofisticato software analizzare tutto il Vs. organismo senza ne danni ne pericoli,poiche utilizziamo frequenze nemmeno capaci di accendere un led,la visita e' solo un po lunga e stancante per il paziente ed operatore,ma cio' deriva da una scelta mia precisa di concentrare tutte le indagini in una sola volta per arrivare ad una conclusione certa e passare immediatamente alla terapia,(non abbiamo quindi nessuna intenzione di approfittare della scoperta e cechiamo di risolvere tutto in una seduta).

L'unica sede e' Roma perche' apparecchiature e professionisti implicati non sono facilmente spostabili a Milano.

2)La terapia (Sembrera' incredibile) dura pochi minuti ed e' altrettanto sicura e non invasiva,lascia solo un po' di stanchezza in alcuni soggetti molto sressati,niente di non superabile con un buon caffe',o con una spremuta di frutta.
Si attua sempre con sensori tenuti tra le mani.

3)Vi e' poi una terapia domiciliare con farmaci di medicina naturale ed omotossicologici,nulla di chimico ,nulla con effetti collaterali indesiderabili,la terapia la possono fare indistintamente adulti e bambini.

4)I tempi di recupero e di guarigione sono rapidissimi,per l'eliminaziomne del Patogeno pochi minuti (di solito 3 o 5 minuti) per le terapie mediche collaterali domiciliari da 1 a 3 mesi.

5)Sono necessari dei controlli ,di solito 3, in un anno e mezzo, che coincidono ,quasi sempre ,con i controlli oculistici ,per verificare:1) non ritorno del patogeno,2)controllo dell'escuzione esatta delle terapie domiciliari,3)ulteriore verifica dell'esame iniziale, se qualche informazione non fosse gia' stata codificata,4)controllo oculistico a riprova dei miglioramenti soggettivi ed oggettivi ottenuti con la terapia.

6)Ad oggi non vi sono ancora discussioni a riguardo, verranno dopo la pubblicazione, al solito, per contestare questa mia scoperta che peggiorera' ulteriormente il profitto delle multinazionali del settore.

Per Goliath 1)Se avessi letto attentamente le mail precedenti avresti constatato che ho gia' affrontato l'argomento dei casi preclinici o al 1' stadio a volte con un visus ancora molto buono se non 10/10.
E' chiaro che a chi non vede piu' 10/10 naturali consigliero' l'intervento,certamente non obblighero' nessuno ad operarsi,infatti alcuni rari pazienti si sono limitati,per ora, alla eliminazione dell'Agente Patogeno,hanno scelto di non operarsi, al momento, per svariate motivazioni,ma di portare comunque uno occhiale e mai piu' le lenti corneali.
Io sono ugualmente felice perche' siamo ormai convinti che la stragrande maggioranza,che avra' ottemperato correttamente alla terapia e all'uso dei soli occhiali,non progredira' piu',anzi, regredira' per un certo grado a seguito della terapia.

Per quanto poi alla remota possibilita' che l'establishment accetti tutto cio',non credo che accadra mai,cosi come mai accettera' di ammettere che la mia tecnica chirurgica:la mini-ARK ,funziona anche dopo che avro' operato felicemente la meta' dei Cheratoconi Italiani,troppi interessi contrari vi sono alle mie idee risolutive,forse propio perche' sono risolutive.
Pensate alla scoperta di un metodo per prevenire e guarire la Carie,pensate propio che l'establishment verrebbe a dirvelo spontaneamente,e tutti i fanta miliardi di dollari che fine farebbero??

"Mutatis mutandis"che per i non "Latinisti"non significa ,dopo essersi cambiati la biancheria intima.....a Voi tirare le conclusioni. :D :D
Buona Notte e a presto incontrarci ai liberi corsi.


lunedì 7 febbraio 2005, 2:13
Profilo
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 16:41
Messaggi: 62
Località: Sassari
Messaggio 
ma invece di stare sempre a sentire il prof. Lombardi non riusciamo a trovare qualche paziente da lui operato che ci racconti del suo intervento?


giovedì 10 febbraio 2005, 1:20
Profilo
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: martedì 18 gennaio 2005, 1:37
Messaggi: 81
Messaggio Pietro
:D Caro Pietro prova a leggere nel mio sito lombardieyeclinic.com le testimonianze di alcuni pazienti che hanno accettato di mettersi a diposizione,(in base alla legge sulla Privacy),degli altri pazienti,molti altri nominativi li puoi avere dalla mia segtreteria.
Buona Notte :D


giovedì 10 febbraio 2005, 1:56
Profilo
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2005, 15:06
Messaggi: 2109
Località: Napoli
Messaggio 
Caro Pietro,
ti sconsiglio di andare a leggere le testimonianze sul sito del Prof. Lombardi

Sono pronto a scommetere le p** ehm.. le cose che ho più care, sul fatto che nè il Prof. nè qualsiasi specialista di ogni altro campo della medicina inserirebbe mai la testimonianza di un paziente scontento..

Ma chi lo farebbe al posto suo???!? :shock:

Cmq.. ho già letto abbastanza testimonianze per potermi esprimere.
Mettiamo che esco dal FORUM mi registro con un nuovo utente.. e ti dico che il DR *** mi ha fatto il miracolo! Che prima non vedevo niente, non riuscivo ad apprezzare la bellezza dei miei bambini... ora invece.. il mondo mi sembra diverso..

Che fai??? Corri ad operarti subito anche tu di MINIARK?
No.. perchè per uno che pubblicizza non lo faresti mai..
Ok.. allora di quante testimonianze hai bisogno?
Almeno 20-30 persone?
Ok.. allora rifaccio la stessa operazione 20-30 volte.
Domani ci saranno 100 iscritti sul FOrum di cui 30 operati e FELICISSIMI!.
Dopodomani.. sicuro andrai ad operarti.
Ti sembrano ancora poche? Allora iscrivo altre 30 persone! e così siamo a 50 felicissimi.
Si chiama "potere di persuasione".

Vero è ... che vale anche l'esatto opposto
Ho letto su uno dei FORUM.. queste testuali parole

Cita:
Senti un fesso.........non pensare minimamente alla miniARK........crea solo problemi e spendi un botto di soldi
curati a mestre(rama paolo) o monza(vito de molfetta)
loro fanno trapianti ed altro.....sono i migliori


Cos'è? una diffamazione per la miniark? o semplicemente una pubblicità per gli altri 2?
Ti dirai.. vabbè.. una persona contro 50.. non conta nulla...
OK.. allora domani iscriverò 30 persone sul FORUM che lamenteranno di guai della MiniARk, cause legali contro il Prof, pazienti trapiantati che hanno rischiato grosso, pazienti che non hanno avuto nessun miglioramento, pazienti che hanno problemi la sera..
E lo stesso lo faccio sugli altri FORUM.
Risultato? Molti si convinceranno che la MiniARK causa problemi...

Insomma.. c'è n'è per tutti i gusti...
a chi vogliamo credere? a nessuno? a tutti?
risolviamo il problema con una telefonata?

Qual'è la vera utilità di una testimonianza?
IMPARATE A VALUTARE I FATTI IN MANIERA INDIPENDENTE E SENZA FARVI INFLUENZARE

Spero di avervi dato una piccola lezione di vita (da web)


giovedì 10 febbraio 2005, 11:46
Profilo
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 16:41
Messaggi: 62
Località: Sassari
Messaggio 
Il mio dubbio è: se questa tecnica fa il miracolo cioè restituisce la vista ai ciechi come mai è cosi criticata? chi l'ha inventata dovrebbere prendere il nobel per la medicina e ormai non si dovrebbe parla r di altro in tutto il mondo mentre invece sembra quasi che si cerchi di fare pubblicità in un forum di un sito internet!!


giovedì 10 febbraio 2005, 12:32
Profilo
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 25 gennaio 2005, 17:04
Messaggi: 2163
Messaggio 
ragazzi secondo me stiamo uscendo di pista, ormai il dibatitoin tutti i topic siè ridotto a mini ark si mini ark no
mi sembra riduttivo, secondo la mia modesta opinione non esiste una tecnica risolutiva al 100%
mettiamo che in italiaci sia una lobby chiusa alle novità per i motivi piu
svariati. come mai in inghilterra olanda stati uniti svizzera che vantano sicuramente meno oppressione politica di noi
le cose non siano diverse?
non disperdiamo le parole in polemiche basiamoci solo sui dati reali
quelli che possiamo valutare tutti i giorni sulla ns pelle.


giovedì 10 febbraio 2005, 13:21
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 37 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Copyright 2004-2010 ASSOCIAZIONE MALATI CHERATOCONO ONLUS © A.M.C.
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it