FORUM Associazione A.M.C. - Leggi argomento - l'agente patogeno

 




Rispondi all’argomento  [ 63 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
l'agente patogeno 
Autore Messaggio
Fondatore AMC
Fondatore AMC
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 31 gennaio 2005, 13:28
Messaggi: 970
Località: malcesine (Verona)
Messaggio l'agente patogeno
riprendo 3 messaggi da mini ark nuova teccnica sperimentale
per mettere un pò di ordine in questo argomento
inviato da max
riguardo l'agente patogeno
mi potrebbe dare qualche spiegazione.
1 esami per individuarlo (sono invasivi o no)
2 sistemi per eliminarlo (sono invasivi o no)
3 tempi per l'eliminazione, in cosa consiste e data la distanza che molti di noi hanno con il suo centro (roma e Milano) se è una cura che in buona parte si può fare a casa o se servono varie sedute nei suoi centri.
4 a parte il fatto che ancora nessuno (come dice lei) le attribuisce la scoperta dell'agente patogeno sono stati fatti commenti (nell'ambiente medico) sul tipo di cura da lei scoperto per eliminarlo?.
(tipo fa più male che bene etc etc.)

grazie per il suo tempo
saluti max

Torna in cima


Goliath
Nuovo iscritto


Registrato: 05/02/05 13:31
Messaggi: 7

Inviato: Dom Feb 06, 2005 11:51 am Oggetto:

--------------------------------------------------------------------------------

Io vorrei aggiungere un 'altra domanda:
se l'agente patogeno fosse la principale causa del cheratocono, non sarebbe possibile eseguire solamente la terapia per eliminarlo in pazienti che sono ai primi stadi della malattia o che comunque non sono ancora cosí avanzati, per cui il visus attuale potrebbero farselo bastare per il resto della vita? (Sarebbe un successo a mio avviso poter arrestare sul nascere la patologia senza dover ricorrere a nessun tipo di chirurgia, nemmeno a quella relativamente meno invasiva della mini-ark).
E un'altra cosa ancora: se questo agente patogeno é stato individuato e si hanno prove certe che sia il responsabile del kc e che alla sua eliminazione la degenerazione si arresta, perché questi studi non sono stati pubblicati sulle riviste "indicizzate" riconosciute dal cosiddetto "establishment"? Credo, che sebbene costoro cerchino di osteggiare il prof. Lombardi, dovrebbero comunque arrendersi davanti all'evidenza dei fatti...no?
BTW esiste una "foto" di questo parassita? Vorrei vedere che "faccia" ha 'sto maledetto che ci sta rovinando la vi(s)ta!
Confidando in una risposta del gentilissimo prof. vi saluto.

Goliath
_________________
"...digging through the graves of giants words flies to me..."

Torna in cima


Prof.Massimo Lombardi
Membro attivo



Registrato: 17/01/05 23:37
Messaggi: 39

Inviato: Lun Feb 07, 2005 12:13 am Oggetto: Agente Patogeno e sue modalita di individuazione e cura

--------------------------------------------------------------------------------

Cari Max e Goliath rispondo ai Vs. quesiti.
1)Gli esami per individuare l'Agente Patogeno non sono minimamente invasivi occorrono 2 ore circa di visita effettuata su mani e piedi con apparecchiature bioelettroniche capaci di relazionarsi con il Vs.corpo ed attraverso un sofisticato software analizzare tutto il Vs. organismo senza ne danni ne pericoli,poiche utilizziamo frequenze nemmeno capaci di accendere un led,la visita e' solo un po lunga e stancante per il paziente ed operatore,ma cio' deriva da una scelta mia precisa di concentrare tutte le indagini in una sola volta per arrivare ad una conclusione certa e passare immediatamente alla terapia,(non abbiamo quindi nessuna intenzione di approfittare della scoperta e cechiamo di risolvere tutto in una seduta).

L'unica sede e' Roma perche' apparecchiature e professionisti implicati non sono facilmente spostabili a Milano.

2)La terapia (Sembrera' incredibile) dura pochi minuti ed e' altrettanto sicura e non invasiva,lascia solo un po' di stanchezza in alcuni soggetti molto sressati,niente di non superabile con un buon caffe',o con una spremuta di frutta.
Si attua sempre con sensori tenuti tra le mani.

3)Vi e' poi una terapia domiciliare con farmaci di medicina naturale ed omotossicologici,nulla di chimico ,nulla con effetti collaterali indesiderabili,la terapia la possono fare indistintamente adulti e bambini.

4)I tempi di recupero e di guarigione sono rapidissimi,per l'eliminaziomne del Patogeno pochi minuti (di solito 3 o 5 minuti) per le terapie mediche collaterali domiciliari da 1 a 3 mesi.

5)Sono necessari dei controlli ,di solito 3, in un anno e mezzo, che coincidono ,quasi sempre ,con i controlli oculistici ,per verificare:1) non ritorno del patogeno,2)controllo dell'escuzione esatta delle terapie domiciliari,3)ulteriore verifica dell'esame iniziale, se qualche informazione non fosse gia' stata codificata,4)controllo oculistico a riprova dei miglioramenti soggettivi ed oggettivi ottenuti con la terapia.

6)Ad oggi non vi sono ancora discussioni a riguardo, verranno dopo la pubblicazione, al solito, per contestare questa mia scoperta che peggiorera' ulteriormente il profitto delle multinazionali del settore.

Per Goliath 1)Se avessi letto attentamente le mail precedenti avresti constatato che ho gia' affrontato l'argomento dei casi preclinici o al 1' stadio a volte con un visus ancora molto buono se non 10/10.
E' chiaro che a chi non vede piu' 10/10 naturali consigliero' l'intervento,certamente non obblighero' nessuno ad operarsi,infatti alcuni rari pazienti si sono limitati,per ora, alla eliminazione dell'Agente Patogeno,hanno scelto di non operarsi, al momento, per svariate motivazioni,ma di portare comunque uno occhiale e mai piu' le lenti corneali.
Io sono ugualmente felice perche' siamo ormai convinti che la stragrande maggioranza,che avra' ottemperato correttamente alla terapia e all'uso dei soli occhiali,non progredira' piu',anzi, regredira' per un certo grado a seguito della terapia.

Per quanto poi alla remota possibilita' che l'establishment accetti tutto cio',non credo che accadra mai,cosi come mai accettera' di ammettere che la mia tecnica chirurgica:la mini-ARK ,funziona anche dopo che avro' operato felicemente la meta' dei Cheratoconi Italiani,troppi interessi contrari vi sono alle mie idee risolutive,forse propio perche' sono risolutive.
Pensate alla scoperta di un metodo per prevenire e guarire la Carie,pensate propio che l'establishment verrebbe a dirvelo spontaneamente,e tutti i fanta miliardi di dollari che fine farebbero??

"Mutatis mutandis"che per i non "Latinisti"non significa ,dopo essersi cambiati la biancheria intima.....a Voi tirare le conclusioni.
Buona Notte e a presto incontrarci ai liberi corsi.


sabato 12 febbraio 2005, 20:41
Profilo
Fondatore AMC
Fondatore AMC
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 31 gennaio 2005, 13:28
Messaggi: 970
Località: malcesine (Verona)
Messaggio 
tornando all'agente patogeno dott Lombardi avrei qalche altra domanda
1 adesso prima di operare di mini ark per un paziente è sempre meglio eliminare L'agente patogeno
perciò per sicurezza sarebbe meglio aspettare 1 anno e mezzo (fatti anche i 3 controlli semestrali
e quando si è sicuri dell’eliminazione procedere con la mini ark ?(visto che ci può essere anche un piccolo miglioramento)
2 ha riscontrato in tutti i pazienti di ck l’agente patogeno o forse in ck stabili da decenni l’organismo umano è riuscito a debellarlo?
3 non ho capito bene l’individuazione dell’agente patogeno, niente esami del sangue,urine,feci,
tessuti?, solo apparecchiature bioelettroniche, da cosa si capisce se è presente L’agente patogeno lucetta verde non c’è lucetta rossa c’è?questo agente patogeno ha un nome?
4 la cura da fare a casa è per via orale ,uso di colliri,?
5 tutto il materiale riguardo gli esami di individuazione (il test fatto con apparecchiature bioelettroniche )e L’eventuale cura a casa (cosa contengono principio attivo etc) vengono consegniate ai pazienti?
6 lei parla di ritorno dell’agente patogeno se dopo i 3 controlli semestrali non c’è stato alcun ritorno
l’agente è definitivamente sconfitto ho bisogna fare controlli per tutta la vita?
Ho forse non sopo passati ancora abbastanza anni dalla scoperta per questa risposta?
La ringrazio anticipatamente per le risposte saluti max


sabato 12 febbraio 2005, 20:46
Profilo
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 16:41
Messaggi: 62
Località: Sassari
Messaggio 
ma questo agente patogeno che cosa è? un virus? un batterio? ha un nome? come lo indivuduano queste apparecchiature? come si cura?


sabato 12 febbraio 2005, 20:48
Profilo
Messaggio 
Senza ironia: le apparecchiature bioelettriche sono utili pure contro la candida e le affezioni fungine?


venerdì 18 febbraio 2005, 19:04
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 dicembre 2004, 19:17
Messaggi: 195
Località: Roma
Messaggio risp a kwlayer
Ciao,
a quanto ho capito sono le stesse apparecchiature che si usano per trovare le allergie e per trovare/combattere infezioni fungine o batteriche. L'apparecchio si chiama M.O.R.A.

Il giorno dell'incontro da Lombardi, una ragazza del nostro gruppo ha fatto il controllo ed è risultato che aveva

- candida
- metalli pesanti tra cui piombo e mercurio (dovuto alle amalgame delle otturazioni dei denti)
- altre robe
- ovviamente agente patogeno di cui però non vogliono dire il nome.

ciao
lanas

_________________
LANAS - 31 anni - maschio
Cheratocono unilaterale dal 2001
OS cheratocono 2° stadio stabile / OD normale
Correzione con occhiali. Visus con correzione OS=7/10 OD=10/10

http://lanas.giovani.it


venerdì 18 febbraio 2005, 19:49
Profilo WWW
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: martedì 18 gennaio 2005, 1:37
Messaggi: 81
Messaggio A Max
:D Caro Max mi dispiace che tu non sia venuto all'incontro,avresti avuto modo di comprendere meglio.
Non intendo fornire dettagli su tale argomento perche' non e' argomento di facile comprensione per un pubblico non correttamente informato su nuove metodiche,e nuovi principi di fisica e di medicina.
Creerei solo una serie di domande senza una risposta.
Chi vuole veramente capire e comprende la necessita' di tale esame,puo' semplicemente prenotarsi visita oculistica e biocibernetica presso la mia segreteria,in quella sede e con specifico riferimento ai dati personali cosi come emergeranno dalle due visite,ricevera' tutte le spiegazioni utili per il suo caso specifico. :D :D
Buona Notte


venerdì 18 febbraio 2005, 23:32
Profilo
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 16:41
Messaggi: 62
Località: Sassari
Messaggio 
mi scusi caro professore ma se non è qui per dare spiegazioni, non riesco allora a capire cosa ci faccia in questo forum... qui c'è gente che vorrebbe avere delle risposte semplici su argomenti difficili da lei che è sempre in questo sito a rispondere a tutti e ora tutto di un tratto non ha piu voglia di rispondere. Cosa ci sta a fare in questo sito? Noto inoltre che le persone che frequentano questo sito sono molto preparate sull'argomento e anche abbastanza sveglie da poter capire anche spiegazioni complicate..


sabato 19 febbraio 2005, 1:23
Profilo
Messaggio 
Pietro ha scritto:
mi scusi caro professore ma se non è qui per dare spiegazioni, non riesco allora a capire cosa ci faccia in questo forum... qui c'è gente che vorrebbe avere delle risposte semplici su argomenti difficili da lei che è sempre in questo sito a rispondere a tutti e ora tutto di un tratto non ha piu voglia di rispondere. Cosa ci sta a fare in questo sito? Noto inoltre che le persone che frequentano questo sito sono molto preparate sull'argomento e anche abbastanza sveglie da poter capire anche spiegazioni complicate..


Pietro, mi pare chiaro: se non frequenti il suo studio non sarai illuminato dalla Verità. E se lo farai, verrai vincolato al segreto (come Lanas) diventando un adepto dell'agente patogeno e delle bioenergie. Dopo di che - come testimone vivente - potrai fare opera di proselitismo ma, mi raccomando, senza mai rispondere a quesiti riguardanti la verificabilità (da parte di terzi) delle proprie asserzioni.

Nel che consiste il metodo scientifico, ma si sa che quando c'è la fede...

Questo mi sembra si possa desumere dalla lettura di questo forum, ma visto che continuiamo a chiedere gli estremi delle riviste senza ottenerli...

@Lanas: e dai, diccelo come si chiama, così gli facciamo vincere il Nobel!

Ciao ragazzi. Che tristezza... :(


sabato 19 febbraio 2005, 6:53
Fondatore AMC
Fondatore AMC
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 31 gennaio 2005, 13:28
Messaggi: 970
Località: malcesine (Verona)
Messaggio 
caro dott Lombardi
Cita:
Caro Max mi dispiace che tu non sia venuto all'incontro,avresti avuto modo di comprendere meglio.

mi sono gia prenotato per l'incontro di milano.


sabato 19 febbraio 2005, 11:17
Profilo
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 dicembre 2004, 19:17
Messaggi: 195
Località: Roma
Messaggio 
>>Pietro, mi pare chiaro: se non frequenti il suo studio non sarai >>illuminato >dalla Verità. E se lo farai, verrai vincolato al segreto (come >>Lanas) >diventando un adepto dell'agente patogeno e delle bioenergie.
>>@Lanas: e dai, diccelo come si chiama, così gli facciamo vincere il Nobel!
>>Ciao ragazzi. Che tristezza...


-------> Kwlayer, non mi fare inc..zare perche sono molto suscettibile sull'argomento.

a) non ho mai detto che sto agente patogeno esiste o è la causa del KC. Ho le tue stesse perplessità.

b) ho solo raccontatao quello che ho visto. PEr essere presente all'incontro e per raccontare tutto agli altri, ho preso un giorno di ferie.
Il fatto che centinaia di persone si facciano un trattamento senza che nessuno ne sappia nulla e senza nessuna informazione è una cosa che mi sembra ALLUCINANTE.
PER QUESTO NE PARLO, non perche ci credo.

c) detto questo : la validità della teoria di Lombardi per me è del tutto indimostrata. Ma lo è come quella che mi diche che il cheratocono è genetico. Dato che in famiglia mia nessuno lo ha.

d) Infine : invece di chiedere a me, leggetivi il resoconto dell'incontro o il sito web di Lombardi.
Lombardi ha detto di aver scoperto questo agente patogeno (che poi sarebbe un parassita che attacca il collagene) un anno fa. Ha detto di averlo trovato in quasi tutti i 550 casi.

A nostra precisa domanda : su cosa è e come funziona ha risposto " non lo posso dire fino a che non sarà fatta una pubblicazione"

A nostra precisa domanda "quando sarà fatta la pubblicazione" la risposta è stata " non lo so, quandro avrò piu informazioni e un numero maggiore di casi studiati". Probabailmente uno o piu anni.

A nostra precisa domanda ",a sarà pubblicato in riviste scientifche" la risposta è stata "sarà pubblicato in riviste di settore che si occupano di medicina biologica e biocibernetica".

Questa è la situazione.
NEl frattempo centinaia di persone si sottopongono a cura sull'agente patogeno.


Giudica tu la situazione,
io non dico nulla.

lanas

_________________
LANAS - 31 anni - maschio
Cheratocono unilaterale dal 2001
OS cheratocono 2° stadio stabile / OD normale
Correzione con occhiali. Visus con correzione OS=7/10 OD=10/10

http://lanas.giovani.it


sabato 19 febbraio 2005, 11:29
Profilo WWW
Messaggio 
Cita:
a) non ho mai detto che sto agente patogeno esiste o è la causa del KC.


No, ma hai detto che non ne vuoi dire il nome pur sapendolo. Qual'è il motivo di tale reticenza? Non è che temi di essere poi rifiutato come paziente?
Comunque io non te l'ho chiesto. Nessuno pensa che tu sia obbligato in merito. Hai fatto tutto da solo. Io non c'entro proprio.

Codice:
b) ho solo raccontatao quello che ho visto. PEr essere presente all'incontro e per raccontare tutto agli altri, ho preso un giorno di ferie.
Il fatto che centinaia di persone si facciano un trattamento senza che nessuno ne sappia nulla e senza nessuna informazione è una cosa che mi sembra ALLUCINANTE.


Non è affatto allucinante, ahimé. Migliaia di famiglie si rovinano con il lotto oppure con i santoni che impongono le mani per guarire dal cancro eppure la gente continua a rivolgersi a questi ciarlatani ed agli usurai.
Non ho mai detto che condividi tutto ciò che ti è stato propinato, dico solo che a qualcuno farebbe piacere che parlassi solo di alcune cose, e che ne tacessi altre. Per l'appunto.

Cita:
c) detto questo : la validità della teoria di Lombardi per me è del tutto indimostrata. Ma lo è come quella che mi diche che il cheratocono è genetico. Dato che in famiglia mia nessuno lo ha.


Non mi sembra che la 2a risulti accreditata scientificamente. Lo è invece come malattia che gode di una certa familiarità, ma non ereditaria.
Per quella di Lombardi non saprei, aspetto i dati delle pubblicazioni scientifiche internazionali...


Cita:
d) Infine : invece di chiedere a me, leggetivi il resoconto dell'incontro o il sito web di Lombardi.


Io non ho chiesto nulla a te.

Cita:
Lombardi ha detto di aver scoperto questo agente patogeno (che poi sarebbe un parassita che attacca il collagene) un anno fa. Ha detto di averlo trovato in quasi tutti i 550 casi.


Chi o cosa conferma la "scoperta" ? Ed il suo nesso causale con la malattia? A parte Lombardi stesso ed i suoi adepti, intendo...

Cita:
A nostra precisa domanda "quando sarà fatta la pubblicazione" la risposta è stata " non lo so, quandro avrò piu informazioni e un numero maggiore di casi studiati". Probabailmente uno o piu anni.


Stando a questa fonte, allora dovrebbe tacere anziché fare autopromozione prima che la comunità scientifica abbia detto la sua.

Cita:
A nostra precisa domanda ",a sarà pubblicato in riviste scientifche" la risposta è stata "sarà pubblicato in riviste di settore che si occupano di medicina biologica e biocibernetica".


Strano, io conoscevo la "medicina e basta". Comunque fuori i nomi delle riviste, allora...
E soprattutto fuori i dettagli della metodologia, onde vedere se quanto si afferma è verificabile (Galileo docet)

Cita:
Questa è la situazione.
NEl frattempo centinaia di persone si sottopongono a cura sull'agente patogeno.


Bene , facciamoli visitare da medici e laboratori terzi prima di dire che stanno meglio di prima...
Ma noto un silenzio tombale sul punto.

Cita:
Giudica tu la situazione.


Già fatto, grazie.
Mi spiace te la sia presa sul piano personale, ma se rileggi con calma i miei interventi capirai che ti ho citato solo a titolo esemplificativo per la tua reticenza - dal mio punto di vista inopportuna, ma comunque rispettabile - sul nome dell'agente patogeno.
Se poi non sono stato chiaro io allora me ne scuso, e spero che ora mi avrai compreso.

Per ora sono contento che tu non sia già diventato adepto di una verità di cui - malgrado le insistenti richieste - ci si ostina a non comunicare il minimo riscontro scientifico.

Ciao!


sabato 19 febbraio 2005, 15:22
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 dicembre 2004, 19:17
Messaggi: 195
Località: Roma
Messaggio ennesima risp.
Concludo la discussione perche non porta a nulla,
alla fine non la pensiamo neanche cosi diversamente.

Entro qualche giorno pubblichero 2 studi diversi fatti da team diversi ripresi da riviste americane dove si DIMOSTRA che dopo 20 anni decine di persone che hanno fatto il trapianto hanno il cheratocono nella nuova cornea. Spiegami come diavolo è possibile che sia genetico.
(riflettere!)

E' chiaro che c'è un qualche fattore ambientale. Non serve la laurea in medicina. E proprio per questo TUTTI dicono che la cusa del cheratocono è SCONOSCIUTA.

Per questo, anche se l'atteggiamento di Lombardi è assolutamente antiscientifico ed anti-tutto, non butto via a priori la teoria/scoperta di un possibile agente patogeno.
Pur rimanendo *totalmente* scettico perche c'è una totale mancanza di informazioni.

Sul "nome dell'agente patogeno": quel poco che ho visto e che sò io l'ho raccontato. Non ero solo, ma eravamo in 6 all'incontro.
Siamo un gruppo di aiuto sul KC e ogniuno racconta qullo che sa e quello che vede, senza secondi fini. Io sono andato all'incontro scettico e ne sono uscito lo stesso scettico. Ho solo riportato quello che ho visto.

Ti ribadisco infine : libero di pensare che Abbondanza e Lombardi, siano ciarlatani. Dopodiche ti consiglio di parlare e conoscere le persone operate con ark negli ultimi 2-3 anni. Fatti vedere le mappe. Vedrai che molti (non tutti) vedono bene. Poi trarrai le tue conclusioni.

bye
(io stoppo il thread)

_________________
LANAS - 31 anni - maschio
Cheratocono unilaterale dal 2001
OS cheratocono 2° stadio stabile / OD normale
Correzione con occhiali. Visus con correzione OS=7/10 OD=10/10

http://lanas.giovani.it


sabato 19 febbraio 2005, 16:04
Profilo WWW
Utente attivo
Utente attivo

Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 16:41
Messaggi: 62
Località: Sassari
Messaggio 
A nostra precisa domanda "quando sarà fatta la pubblicazione" la risposta è stata " non lo so, quandro avrò piu informazioni e un numero maggiore di casi studiati". Probabailmente uno o piu anni.
A nostra precisa domanda ",a sarà pubblicato in riviste scientifche" la risposta è stata "sarà pubblicato in riviste di settore che si occupano di medicina biologica e biocibernetica".


Ma non crederete che stia a guaradre una pubblicazione su una rivista qualunque? le riviste che contano qualcosa sono quelle internazionali i cui articoli sono sottoposti al giudizio di severissimi referi (di solito 3). Queste riviste si caratterizzano per un punteggio chiamato "impact factor" facilissimo da controllare su internet. Io aspetto una pubblicazione con impact factor! Così come un professore universitario deve fare.. professore poi?? avete per caso visto nel suo curriculum che lombardi abbia mai fatto un concorso per professore associato? avete letto che lavori presso qualche Università?? io no.


sabato 19 febbraio 2005, 18:05
Profilo
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 25 gennaio 2005, 17:04
Messaggi: 2163
Messaggio 
ragazzi volevo fare una considerazioe, il fatto che persone dopo 2/3 anni ci vedano bene è irrilevante, che la mini ark riduca l'astigmatismo,
nessuno lo ha mai negato,quello che non è chiaro è come si comporti la cornea a distanza di molti anni, e se veramente porta delle complicazioni per il trapianto.
tutto il resto, sono solo parole noi abbiamo bisogno di fatti. e poi ci sono trante cose da discutere che mi sebra riduttivo impegnare tutte le nostre risorse sulla mini ark, mi viene il dubbio che la discussione sia abilmente pilotata
riflettiamo


sabato 19 febbraio 2005, 19:27
Profilo
Messaggio 
pa36 ha scritto:
ragazzi volevo fare una considerazioe, il fatto che persone dopo 2/3 anni ci vedano bene è irrilevante, che la mini ark riduca l'astigmatismo,
nessuno lo ha mai negato,quello che non è chiaro è come si comporti la cornea a distanza di molti anni, e se veramente porta delle complicazioni per il trapianto.


Bravo pa36, io l'ho ripetuto molte volte, ma forse non riesco a farmi capire.

@lanas: la butto lì; magari quei trapianti sono stati effettuati male, da qui la ripresa della malattia. Ricordiamoci della statistica e dei polli di Trilussa...


domenica 20 febbraio 2005, 10:37
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 63 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Copyright 2004-2010 ASSOCIAZIONE MALATI CHERATOCONO ONLUS © A.M.C.
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it